IRIDES

IridesOggi le tecnologie di domani

Storia

La partenza di EOLO risale all’autunno del 2006 per fornire connettività a banda larga al fondatore di NGI Luca Spada, la cui casa, a pochi chilometri da Varese, non era coperta da ADSL.

Trovò un monte (Campo dei Fiori) visibile dalla sua abitazione e dalla sede di NGI, ed installò il primo ripetitore. Realizzò così il primo collegamento a 30 Mb/s in tecnologia Hiperlan2 fra casa sua e la rete di NGI, utilizzando apparati radio.

Luca consigliò la soluzione anche ai propri vicini per capire se con tale tecnologia fosse possibile realizzare un servizio commerciale come soluzione alternativa all'ADSL. I vicini diventarono così i primi beta tester del futuro servizio EOLO.

In breve tempo fu ampliato il numero di apparati installati, per coprire una porzione maggiore di territorio e a realizzare i primi collegamenti infra-BTS. A Gennaio 2007 erano già 15 i ripetitori attivi, con circa 100 utenti "amici" in vari comuni digital divisi, che sperimentavano le funzionalità del collegamento.

A Febbraio 2007 si conclusero i test del servizio, venne coniato il nome "EOLO" e lanciata l'offerta commerciale.

L'idea sottostante EOLO è stata chiara sin dagli inizi:

  • creare un'offerta di collegamenti radio fissi, di qualità uguale o superiore a quella su cavo;
  • creare un servizio sia per l'utenza residenziale che aziendale;
  • creare una rete wireless utilizzando le migliori tecnologie ed i più alti standard qualitativi.

A fine 2007 gli utenti EOLO erano già oltre 1.000. A fine 2008 i ripetitori installati diventarono 150, in 4 regioni, raddoppiati poi nel 2009.

Nel 2010 è iniziata l'implementazione in rete delle BTS in tecnologia (WiMAX), che consente di triplicare la capacità di banda delle celle sui ripetitori che intanto, a fine 2010, erano 500.

Nel 2011 vengono aggiornate oltre 100 BTS già esistenti alla tecnologia WiMAX.

Ad Aprile 2012 Luca Spada acquisisce, insieme a Elmec, il 100% del capitale sociale di NGI che torna quindi ad essere un Internet Service Provider totalmente italiano.

A Febbraio 2013 viene sviluppata e introdotta EOLOwave, una nuova tecnologia di accesso ad banda larga sviluppata da NGI per raddoppiare la performance del precedente protocollo WiMAX, abbassando notevolmente la latenza. EOLOwave è la tecnologia che viene usata per l'installazione di tutti i nuovi ripetitori e per l'upgrade di quelli esistenti.

La rete EOLO diviene la più estesa in Italia e fra le principali reti wireless fisse al mondo. La rete EOLO copre oltre 4.500 comuni.

Nel 2014, il Ministero dello Sviluppo Economico, si affida ad EOLO per abbattere il digital divide in Liguria, Marche, Emilia Romagna e Umbria, e stanzia un finanziamento a fondo perduto, per lo sviluppo della rete nelle 4 regioni, di 20 milioni di euro.

 

Oggi i clienti attivi sono oltre 180.000 con un tasso di crescita di oltre 5.000 nuovi clienti al mese.

Fino ad oggi sono stati investiti oltre 50 milioni di euro nell'implementazione della rete e sono a budget ulteriori investimenti per 84 milioni di euro nel periodo 2014-2016.

EOLO è il più grande servizio internet wireless a banda ultra larga alternativo a Telecom Italia.
Condividi su:
Facebook Twitter Tumblr Pinterest E-Mail

Irides srl

Sede legale e operativa:
Strada Antica per Biella 19
13875 Ponderano (BI)
Tel.: 015 812 20 49 r.a. / Fax: 015 380 99 80
REA BI 0178586 / C.F./P.IVA: 02042300026
Capitale sociale euro 20.000,00 I.V.

Realizzazione sito SoftPlace S.r.l.
Tag 01
Credits
^ Top